La società nerazzurra ringrazia il Cisternino e il pubblico di Martinafranca

Esultanza nerazzurra al PalaWoytila

L’ad Colatriano: “Grazie per la squisita accoglienza e complimenti ai tifosi: uno spot per il futsal”

La settimana lavorativa è ricominciata ieri, in attesa della sfida di sabato prossimo al PalaSantaFilomena di Chieti contro l’ItalService PesaroFano, ma negli occhi c’è ancora lo spettacolo visto sabato scorso a Martinafranca contro il Block Stem Cisternino.

Non solo quello del parquet, con i cinque gol nerazzurri che hanno piegato la tosta e orgogliosa squadra di coach Basile, ma anche e soprattutto quello visto sugli spalti del PalaWoytila: pienone da record, tifo incessante, applausi per tutti, per gli eroi di casa, usciti sconfitti, e per gli avversari. Una lezione che vale la pena sottolineare e riportare nuovamente nero su bianco, affinché resti nella storia e faccia da esempio al mondo del futsal italiano, che cerca apprezzamenti, visibilità, sostenitori.

Capitan Murilo e compagni sono tornati a casa pieni d’orgoglio per aver giocato e vinto in un palazzetto così caloroso e festante. Trovare mille spettatori alla terza giornata di campionato non è roba da tutti i palazzetti.

“Vorrei ringraziare la società del Cisternino a nome della società Acqua e Sapone Futsal per la squisita accoglienza riservataci. E fare un complimento di cuore allo sportivissimo e correttissimo pubblico pugliese. Quello che abbiamo visto sabato scorso fa onore ai tifosi del Cisternino e alla gente di Martinafranca: uno spot bellissimo per questo meraviglioso sport! Chapeau”, ha detto l’amministratore delegato nerazzurro, Tony Colatriano.

Sulla stessa lunghezza d’onda il tecnico Antonio Ricci: “Uno spot per il calcio a 5 italiano. Pubblico immenso, ospitalità eccezionale. Grazie al Cisternino ed alla città di Martinafranca”.

E ora si torna a pensare alla prossima, da giocare a Chieti, diventata quest’anno la casa nerazzurra: sabato, ore 18.30, ingresso gratuito, la sfida al PesaroFano dell’ex Cesaroni. Bertoni e compagni sperano di avere dalla propria parte un pubblico infinito, caldo e sportivo come quello visto finora nelle partite giocate a Chieti.

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.