I nerazzurri con la spinta dei mille di Chieti battono la Cogianco (2-0) e vanno a gara-3

Mammarella e Lima esultano

Nel primo tempo la squadra di Ricci ci mette tutto il furore mancato a Genzano. Pronti via, spinti anche dai mille tifosi del Pala Santa Filomena (che spettacolo: grazie Chieti!), i nerazzurri fanno capire alla squadra di Juanlu che aria tira. Dopo tre minuti e spiccioli, Lima segna con tap in su tiro al volo di Jonas. Boato del pubblico e gara messa sul binario giusto. L’AcquaeSapone è scatenata e preme forte, ma spreca. Prima Lukaian non serve Romano solo davanti alla porta, poi Jonas, di punta da un metro, calcia su Molitierno. Ma il numero 20 è inarrestabile e si fa notare anche in fase difensiva quando salva di testa sul gran tiro di Fusari indirizzato verso il sette all’8’. Quando i nerazzurri premono, la Cogianco va in tilt lì dietro. Ed è anche troppo nervosa per gestire una partita così complicata. Al 13’10’’ ingenuo fallo del laziali e rigore di Jonas per il raddoppio. Il 2 a 0 è il giusto premio agli sforzi di Mammarella e compagni. Prima dell’intervallo (17’54’’) Jonas spreca sul secondo palo la chance del tris. Ma la partita è in pugno.

Secondo tempo di grande equilibrio e con maggiore attenzione ai falli e alle giocate rischiose. Da una parte la squadra di casa non vuole fare errori e riaprire i giochi, dall’altra quella laziale che non vuole capitolare con il terzo gol avversario. Lo spettacolo un po’ ci rimette, ma la tensione è talmente alta che rende emozionante ogni istante di gara. La Cogianco aspetta in pratica un quarto di partita mettendo in difficoltà la squadra di Ricci con i due uomini migliori, Fusari e Luizinho, ma c’è un Mammarella straordinario a casa sua e con centinaia di fan sugli spalti. A 6’ dalla sirena, portiere di movimento per la Cogianco, che va sì vicina al gol con Raubo (Mammarella para con la faccia) ma che sbaglia anche tanto e rischia di crollare. Palo di Lima e almeno due chance a porta vuota gettate via. La sirena è una liberazione. Sabato alle 21 ci si rivede al PalaSantaFilomena per una gara-3 vietata ai deboli di cuore.

ACQUAeSAPONE UNIGROSS – CIOLI COGIANCO 2-0 (pt 2-0)

ACQUAeSAPONE UNIGROSS: Mammarella, Lima, Romano, Rocchigiani, Murilo, Zanella, Lukaian, De Oliveira, Bordignon, Casassa, Jonas, Josè Ruiz. All. Ricci.

CIOLI COGIANCO: Molitierno, Pacheco, Fusari, Vinicius, Ippoliti, Vizonan, Luizinho, Paulinho, Raubo, Fits, Mazoni. All. Alonso.

ARBITRO: Nitti di Barletta, Lamanuzzi di Molfetta, Gaetani di S. Benedetto, crono Ariasi di Pescara.

MARCATORI: nel pt 3’34’’ Lima (A), 13’10’’ Jonas (A, rig.).

NOTE: ammoniti Lima (A), Vizonan (CC), De Oliveira (A), Mazoni (CC), Fusari (CC).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.