L’AcquaeSapone Unigross vince la prima semifinale: 3-1 al Real Rieti, PalaSantaFilomena in delirio

L'urlo dei nerazzurri a fine partita: vinta la prima semifinale contro il Rieti

Doppietta di un Murilo stratosferico, poi Corsini accorcia ma Bordignon la chiude

Pérez incassa la prima vittoria nella serie delle semifinali e fa infiammare l’Abruzzo del futsal. L’AcquaeSapone Unigross batte il Real Rieti 3 a 1 e si porta avanti. Venerdì sera a Rieti, Murilo e compagni si giocano il primo match point per volare in finale scudetto.

Intensità ai massimi livelli fin dal calcio d’inizio, ma la squadra di Pérez ha fame di applausi dei suoi quasi mille tifosi e trova il vantaggio con la puntata di sinistro di capitan Murilo, che fa esplodere il palazzetto. Il gol galvanizza l’ambiente, la squadra di casa trova (3’03’’) un rigore per fallo di Corsini su De Oliveira. Dal dischetto va Bertoni che però si fa parare il tiro da Garcia Pereira, un minuto dopo ancora decisivo su Lukaian. Entra in scena anche Mammarella (5’), che regala la prima perla della serata stoppando l’ex compagno Caetano. I nerazzurri sono su di giri e non intendono abbassare la tensione, De Oliveira in grande serata, lavora un pallone sul lato sinistro, si gira e offre a Murilo la palla del bis: piatto a girare che s’infila tra le gambe di Garcia Pereira. Altra esplosione di gioia del PalaSantaFilomena, che si alza in piedi sul destro al volo di Lima che accarezza il palo ed esce, qualche istante dopo il raddoppio.

E’ ancora AcquaeSapone sul tabellino: al 9’ girata di Lukaian in area, palla fuori di poco. Sull’azione seguente, Mammarella dice no a Rafinha imbucato centralmente. Al 12’ Murilo serve a Jonas la palla per il tris, sul secondo palo il folletto di Blumenau arriva con un attimo fatale di ritardo per il tap in nella porta vuota. Nerazzurri con cinque falli da gestire per 8’ e in difficoltà nella parte finale di tempo, sul tiro di punta di Joaozinho rischiano grosso: traversa. Prima della sirena, i reatini trovano un gol fortunoso con Corsini, che calcia debolmente sul primo palo, ma trova il piede di Mammarella e il palo come alleati: palla in porta e 2-1.

La ripresa, giocata sul filo del rasoio, è ancora più tesa. Volano via parecchi minuti , prima che i nerazzurri riescano di nuovo a pungere. Prima che scocchi il nono, arriva il terzo gol con il piattone di Bordignon dal limite dell’area. Il cronometro va come un razzo e Bellarte deve provarci con il portiere di movimento nei 7’ finali. Prima con Romano, poi con Paulinho e con Garcia Pereira. A 3’ dalla sirena, De Oliveira meriterebbe un premio, ma il suo coast to coast nella porta vuota si pianta sul palo. Un minuto dopo Lukaian e Jonas dipingono sul parquet, assist geniale del primo, tocco magico del secondo. Palla sopra la traversa di un millimetro. Finita con un crescendo e il pubblico tutto in piedi: quello di casa a celebrare la vittoria nel primo round, quello ospite a salutare i suoi beniamini nonostante il ko.

 

ACQUAESAPONE UNIGROSS – REAL RIETI 3-1 (p.t. 2-1)

ACQUAESAPONE UNIGROSS: Mammarella, Lima, Bordignon, Murilo, Calderolli, Lukaian, De Oliveira, Bocao, Bertoni, Coco Wellington, Jonas, Casassa. All. Pérez.

REAL RIETI: Garcia Pereira, Corsini, Joaozinho, Nicolodi, Rafinha, Paulinho, Schininà, Caetano, Romano, Lupinella, Esposito. All. Bellarte.

ARBITRI Burattoni (Lugo di Romagna), Scarpelli (Padova), Tupone (Lanciano), crono Rutolo (Chieti).

MARCATORI: nel p.t. 2’24’’ e 6’40’’ Murilo (A), 19’26’’ Corsini (RR); nel s.t. 8’24’’ Bordignon (A).

NOTE: spettatori 800; ammoniti Corsini (RR), Lima (A), Paulinho (RR).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.