Buon test per coach Perez contro la Tombesi Ortona in vista del debutto

Perez in campo con i nerazzurri

Si chiude domani, con la seduta mattutina al PalaSantaFilomena, la prima settimana di lavoro con il roster al completo per il coach nerazzurro Tino Perez.

Da lunedì scorso, infatti, complice l’eliminazione prematura dell’Italia agli Europei di futsal in Slovenia, anche i cinque Nazionali italiani sono tornati alla base per aggregarsi ai compagni e scoprire il cambio di guida tecnica avvenuto pochi giorni prima.

Per il coach spagnolo, che comunque non avrà a disposizione in questa prima fase della sua gestione il capitano dell’Italia Gabriel Lima, fermo per un infortunio muscolare subito contro la Serbia, c’è stata anche l’occasione di mettere in concreto sul parquet qualche concetto dopo quindici giorni di lavoro serrato a ritmo di doppie sedute con la squadra nerazzurra.

Ieri pomeriggio, Lukaian e soci hanno affrontato in amichevole la Tombesi Ortona, capolista della serie B e lanciata verso la promozione in A2. Un test di valore, concluso con un 5 a 1 per la squadra di Perez, grazie alle reti di De Oliveira (doppietta), Lukaian, Bertoni e Junior. Mammarella ha parato un tiro libero agli avversari nella ripresa. Nel primo, tra i pali è andato Francesco Mambella. Mirco Casassa, che sabato 17 febbraio a San Martino di Lupari non sarà a disposizione per squalifica, continua il suo percorso riabilitativo alla spalla, dopo i problemi avvertiti nell’ultima di campionato contro la Feldi Eboli.

La settimana prossima il lavoro entrerà nella prima settimana da gara per Perez e i suoi ragazzi: sabato 17 ci sarà il debutto di fuoco nello scontro diretto con la Luparense. Sfida tra amici per Perez e Marin, che hanno lavorato insieme in passato in Spagna, e oggi si sfidano sulle panchine più prestigiose della serie A.

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.