AcquaeSapone Unigross, ritorno alla vittoria per Luana: 5 a 2 sull’Eboli

Cristina Biferi, madre di Luana, con il capitano Murilo Ferreira e il vice presidente della Divisione Zizzari

Toccante il ricordo della giocatrice vittima di Rigopiano alla presenza della madre e del fratello

La serata inizia con il ricordo commosso e partecipato del PalaSantaFilomena per Luana Biferi, la giocatrice nerazzurra scomparsa un anno fa nel disastro di Rigopiano. Il capitano Murilo Ferreira, accompagnato dal vice presidente della Divisione, Vittorio Zizzari, dona alla signora Cristina, madre di Luana, la maglia celebrativa con il numero 10 e una composizione floreale. Applaude il pubblico, poi il silenzio del minuto di raccoglimento lascia il posto al futsal giocato. E l’AcquaeSapone Unigross si batte per regalare una vittoria alla sua ex capitana e a tutti gli angeli di Rigopiano: 5 a 2 sulla Feldi Eboli.

La responsabilità di giocare in una ricorrenza tanto sentita, e le ferite del ko di Pesaro, danno la spinta alla squadra di Ricci, che accelera fin dall’inizio per sblocarla, arrivando diverse volte a impensierire Pasculli nei primi 5’. Unico assente per Ricci è

Mammarella, per squalifica, quindi rotazioni complete per i dieci di movimento a disposizione del coach. Jonas al 7’ calcia un rigore in movimento, Pasculli è prodigioso. Al 10’ Lima si mette in proprio, si gira dal limite ma alza la mira. Miracolo al 14’ di Pasculli su Murilo, ma il portiere campano non può nulla sul cucchiaio magico di De Oliveira dopo 14’48’’. Non passa neanche un altro minuto che la difesa di Eboli combina un pasticcio e rischia il tracollo: Murilo di punta dalla distanza trova il palo. Il primo tempo si chiude con la traversa di Fornari dalla distanza.

La ripresa si apre con il pareggio della Feldi Eboli: schema da angolo, palla all’indietro e sinistro sotto la traversa di Fornari. Non sono passati neanche 3’ e i nerazzurri rischiano grosso: Baron davanti a Casassa sbatte sul palo e non firma il sorpasso. Errore fatale perché prima del 5’ l’AeS raddoppia: De Oliveira sul secondo per Lima, Bico tenta il recupero e infila il proprio portiere. I primi 10’ del secondo tempo si giocano a ritmi alti e grande concitazione, tanto che anche i direttori di gara faticano ad indovinare alcune decisioni. All’8’ Casassa prodigioso su Baron e poi su Fornari. Al 10’ l’incrocio dei pali rispedisce indietro il bolide di Lukaian. Un brivido per la porta dell’Eboli, che viene bucata qualche secondo dopo da Calderolli, ma è prezioso l’assist da sinistra proprio di Lukaian. La partita diventa una giostra: Casassa deve uscire fuori dai pali per salvare su Fornari e viene espulso. Lukaian non si butta gi e segna il 4° gol nonostante l’inferiorità. Mancano 7’ e la Feldi non molla: arriva il 2-4 di Perri con il giovane Mambella appena entrato tra i pali. Dopo aver sciupato alcune palle gol per chiuderla in anticipo, nell’ultimo minuto Bico si fa espellere con due gialli in pochi secondi e causa il rigore che Lukaian firma a 25’’ dalla sirena.

ACQUAESAPONE UNIGROSS – FELDI EBOLI 5-2 (p.t. 1-0)

ACQUAESAPONE UNIGROSS: Casassa, Lima, Bordignon, Murilo, Calderolli, Lukaian, De Oliveira, Bocao, Bertoni E., Coco Wellington, Jonas, Mambella. All. Ricci.

FELDI EBOLI: Pasculli, Fornari, Perri, Baron, Bertoni R., Frosolone, Pedotti, Nigro, Bico, Arillo, Izzo, Giordano. All. Ronconi.

ARBITRI: Oliviero (Pesaro), Scarpelli (Padova), crono Di Filippo (Teramo).

MARCATORI: nel p.t. 14’48’’ De Oliveira (A), ; nel s.t. 2’47’’ Fornari (E), 4’51’’ Bico (E, aut.), 10’25’’ Calderolli (A), 13’22’’ e 19’35’’ Lukaian (A), 13’32’’ Perri (E).

NOTE: espulsi 11’38’’ s.t. Casassa (A) e 19’25’’ Bico (E); ammoniti Frosolone (E), Bertoni R. (E), Bordignon (A), Bico (E).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.